Featured Posts

Neil Young - Roxy: Tonight's The Night Live

Il nuovo live d'archivio è la testimonianza del celeberrimo tour del 1973 con i Santa Monica Flyers, una selezione dai concerti inaugurali del Roxy Club di Los Angeles.

Neil Young + Promise Of The Real - Paradox

L'ultimo esperimento è un "pastiche" cinematografico surreal-western a base ecologista, più relativo soundtrack che mischia brani live, jam, cover e strumentali.

Neil Young Archives

Il sito web ufficiale dove potete rivivere l'intera carriera di Neil Young: canzoni, album, film, inediti, foto, manoscritti, memorabilia, video, radio clips e tanto altro.

Neil Young + Promise Of The Real - The Visitor

Il nuovo album è un viaggio personale tra i temi cari a Neil Young che esplora sonorità inedite tra blues e texmex, rock distorto e orchestrale, persino funk e rap.

David Crosby - Sky Trails

Terzo album in appena quattro anni, il nuovo sofisticato lavoro del membro più anziano di CSN&Y è un'altra prova della sua ritrovata creatività.

martedì 10 agosto 2010

Neil Young & Crazy Horse: Year of Horse (Reprise, 1997)


di Salvatore Esposito
Registrato a durante il tour del 1996, Year of The Horse è il secondo doppio live degl'anni novanta, a cinque circa dall'ottimo Weld. Questo progetto nasce come ideale completamento del documentario diretto da Jim Jarmusch, che univa immagini recenti ad alcune di repertorio creando una suggestione senza eguali. In questo disco ogni "canzone" è un pezzo ambient che vaga per un universo psicologico. Young riafferma la propria leadership verso le nuove generazioni (inventò lo "slo-core" nel 1968, dopotutto). Metà dell'album può essere considerata un capolavoro: Big Time, Slip Away e Loose Change. L'altra metà è sostanzialmente un EP di avanzi da un progetto molto più ambizioso (Changin' Highways è il più soddisfacente). La prima cosa che si può notare è che presenta un insolito repertorio composto da brani del nuovissimo Broken Arrow, un paio di classici come Mr. Soul e When You Dance, più una collana di brani considerati a torto come minori. Eccoli allora tutti insieme di nuovo sul palco per celebrare quello che Neil definì: "L'anno del Cavallo", ricercando sempre l'ultima nota da tirare fuori da questo o quel brano. Che sia "Pocahontas" o "Barstool Blues" non importa. In "Year Of The Horse" c'è tutto il Neil Young che vorremmo sentire. Certo rispetto a Weld i Crazy Horse non hanno più la mano scintillante ma nei brani elettrici ci danno dentro come sempre. Certo mancano "Cortez The Killer", "Powderfinger" e "Like A Hurricane", che si trovano in magiche versioni già su "Live Rust", ma ascoltando si capisce che, nonostante siano passati gli anni anche per lui, in ogni traccia c'è ancora forza, passione, sudore e dolore. Maggior cura si apprezza nei brani acustici che rispetto al passato appaiono più passionali e avvincenti, e lo si sente quando per un attimo il vecchio Neil abbandona l'elettrica per passare all' acustica accompagnandosi con l'armonica, si sente chiaramente che la tensione dei brani elettrici è sempre nell'aria, ecco allora la pressante, e splendida Human Highway e Mr. Soul riletta in chiave western blues, con suggestivi assoli di armonica. Fra le scelte insolite troviamo, una strabordante Danger Bird che resuscita dall'oblio di Zuma con uno strascico elettrico di 13 minuti. Mentre il disco scorre sferragliando, Neil e i fidi Crazy Horse suonano proprio come se una canzone non dovesse mai smettere. Agli ottimi assoli si aggiungono feedback sempre più lancinani mentre la batteria offre un tappeto ritmico senza pari. Un ottimo live, non il migliore del lotto, ma sicuramente è una chiara testimonianza della splendida forma di cui godevano Neil e i Crazy Horse nel 1996.

Year of the Horse (17 Giugno 1997, Reprise 9362-46652)
Neil Young and Crazy Horse

Disc 1
When You Dance [6:19]
Barstool Blues [9:02]
When Your Lonely Heart Breaks [5:04]
Mr. Soul [5:05]
Big Time [7:28]
Pocahontas [4:50]
Human highway [4:06]
Disc 2
Slip Away [10:52]
Scattered [3:59]
Dangerbird [13:34]
Prisoners [6:39]
Sedan Delivery [7:15] (omessa su LP)

A Punk David Production - Prodotto dai Crazy Horse

Registrato dal vivo nel corso del tour del 1996

Il Cast

Neil Young: guitar, piano, harmonica, vocal
Poncho Sampedro: guitar, keyboards, vocal
Billy Talbot: bass, vocal
Ralph Molina: drums, percussion, vocal

Le registrazioni dal vivo

When You Dance I Can Really Love - 11/8/96, The Meadows, Hartford, Connecticut
Barstool Blues - 5/9/96, The Catalyst, Santa Cruz, California
When Your Lonely Heart Breaks - 5/9/96, The Catalyst, Santa Cruz, California
Mr. Soul - 10/19/96, Shoreline Amphitheater, Mountain View, California - Bridge X
Big Time - 8/26/96, Jones Beach Theatre, Wantagh, New York
Pocahontas - 10/26/96, Regina Agridome, Regina, Saskatchewan, Canada
Human Highway - 10/20/96, Shoreline Amphitheater, Mountain View, California - Bridge X
Slip Away - 9/11/96, The Forum, Inglewood, California
Scattered - 11/8/96, The Meadows, Hartford, Connecticut
Dangerbird - 9/16/96, Cal Expo, Sacramento, California
Prisoners of Rock n' Roll - 7/9/96, Waldebuhne, Berlin, Germany
Sedan Delivery - 8/31/96, Molson Park, Barrie, Ontario, Canada