Featured Posts

Neil Young - Roxy: Tonight's The Night Live

Il nuovo live d'archivio è la testimonianza del celeberrimo tour del 1973 con i Santa Monica Flyers, una selezione dai concerti inaugurali del Roxy Club di Los Angeles.

Neil Young + Promise Of The Real - Paradox

L'ultimo esperimento è un "pastiche" cinematografico surreal-western a base ecologista, più relativo soundtrack che mischia brani live, jam, cover e strumentali.

Neil Young Archives

Il sito web ufficiale dove potete rivivere l'intera carriera di Neil Young: canzoni, album, film, inediti, foto, manoscritti, memorabilia, video, radio clips e tanto altro.

Neil Young + Promise Of The Real - The Visitor

Il nuovo album è un viaggio personale tra i temi cari a Neil Young che esplora sonorità inedite tra blues e texmex, rock distorto e orchestrale, persino funk e rap.

David Crosby - Sky Trails

Terzo album in appena quattro anni, il nuovo sofisticato lavoro del membro più anziano di CSN&Y è un'altra prova della sua ritrovata creatività.

giovedì 23 settembre 2010

Neil Young & Crazy Horse: Live At Fillmore East 1970 (Reprise, 2006)

di Salvatore Esposito da JAM

Dopo due album di inediti in pochi mesi, Neil Young apre per la prima volta i suoi archivi per un piccolo assaggio dell’atteso primo box set.

**** (4 stelle)
Nel 2000, dopo la diffusione sul sito ufficiale del canadese di un filmato (girato da lui stesso con telecamera a mano e senza audio) in cui per la prima volta veniva mostrata la mole di registrazioni inedite accumulate negl’anni, cominciarono a rincorrersi insistenti voci sulla possibilità di vedere pubblicato prima o poi un grande box-set che raccogliesse parte di questo grande archivio. A sei anni di distanza finalmente le porte degli Archivi di Neil si aprono per un primissimo assaggio del tanto favoleggiato box set, di cui ancora non è dato sapere quando verrà pubblicato. A fare da apripista, è stato scelto un piccolo estratto (solo sei brani) dai due doppi concerti del 6 e 7 marzo 1970 tenuti da Neil Young con i Crazy Horse, nel tempio del rock ovvero il mitico Fillmore East di Bill Graham. Questi concerti furono all’epoca registrati per un imminente doppio disco dal vivo (la tracklist può essere reperita nel recente libro di Stefano Frollano: Neil Young – Discografia Illustrata) che fu però cancellato. Da allora questi concerti sono circolati su diversi bootleg (Sunset Cowboy, Blankness e Fillmore East), ma ascoltarne, oggi, anche solo un estratto completamente ripulito, rimasterizzato e remixato in altissima qualità sonora non può che essere un esperienza imperdibile. I concerti del tour del 1970 prevedevano prima un set acustico di circa venti minuti e poi una seconda parte completamente elettrica insieme alla prima line-up dei Crazy Horse (ovvero quella con cui incise Everybody Knows This Is Nowhere) con Danny Whitten alla chitarra, Ralph Molina alla batteria, Billy Talbot al basso e in aggiunta Jack Nitzsche al piano (già presente nel primo disco dei Crazy Horse senza Young). Ad aprire la lunga cavalcata elettrica del canadese, è una travolgente versione di Everybody Knows This Is Nowhere con Danny Whitten protagonista sia alla chitarra sia ai controcanti. Si prosegue con una magnifica resa di Winterlong, che apre le porte ad una torrenziale Down By The River che si dilata per ben dodici minuti di grande rock. Spezza per un attimo l’alto tasso elettrico, il country-rock di Wonderin’, dove il piano di Nitzsche dialoga magnificamente con le chitarre, e di nuovo si riparte con Come On Baby Let's Go Downtown (già apparsa in versione editata su Tonight’s The Night), dove ancora è protagonista Denny Whitten come lead vocal. Finale da brividi con una maestosa Cowgirl In The Sand di ben sedici minuti dove emerge a pieno l’alchimia sonora irripetibile di Neil con i Crazy Horse. Il disco è disponibile sia in versione singola sia in versione con DVD, che includerà l’intero disco in alta risoluzione audio, alcuni montaggi fotografici, una raccolta di articoli dell’epoca e un Easter Egg dove Neil svela il mistero per il quale sono stati scelti solo sei brani. Sul sito ufficiale però è disponibile un filmato del 1997 (già all’epoca aveva infatti cominciato a lavorare sugli archivi), in cui Joel Bernstain spiega al canadese che solo questi sei brani erano stati registrati su multitraccia, e quindi erano gli unici disponibili per avere un alta resa sonora. Per chi volesse approfondire non resta che cercare nel DVD l’Easter Egg.




Neil Young & Crazy Horse
Live At The Fillmore East
March 6 & 7, 1970
Reprise, 2006

Everybody Knows This Is Nowhere
Winterlong
Down By The River
Wonderin'
Come On Baby Let's Go Downtown
Cowgirl In The Sand

Neil Young: guitar, vocal
Danny Whitten: guitar, vocal
Jack Nitzsche: electric piano
Billy Talbot: bass
Ralph Molina: drums

Produced by Paul Rothchild
Engineered by Peter K. Siegel
Audio Post Production:
Analog to Digital Transfer: John Nowland at Redwood Digital
Mixed and mastered at Redwood Digital
Mastered by Tim Mulligan
All Songs* Mixed by John Nowland with Neil Young, 12/5/96
Assisting Engineer: John Hausmann
*Except "Cowgirl In The Sand" Mixed by Peter K. Siegel, 3/8/70